• Convegno di Lettere dedicato ai docenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado
    15 marzo 2018, Moncalieri

Lettere e Didattica 2018

Insegnare a pensare, motivare ad apprendere

15 marzo 2018

I.I.S. Majorana, Via Ada Negri, 14 - Moncalieri (TO)

09:00 - 09:30
Registrazione partecipanti
09:30 - 09:40
Saluti Istituzionali
09:40 - 10:30
La centralità dei processi nella didattica per competenze - Mario Castoldi

Nell’ottica di una didattica orientata verso le competenze, assume un ruolo chiave l’attenzione ai processi attraverso cui mobilitare le risorse personali degli alunni.

Si proverà ad analizzare il ruolo di questi processi nello sviluppo delle competenze e si esploreranno i riflessi sul piano didattico con l’obiettivo di allestire ambienti di apprendimento che siano funzionali a comprendere il senso dell’esperienza di apprendimento e il suo trasferimento nei contesti di vita.

10:30 - 11:15
Le competenze linguistiche nel curricolo: processi linguistici, cognitivi e motivazionali - Lerida Cisotto

“I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo”. L’aforisma di Wittgenstein inquadra nella giusta prospettiva l’importanza dell’educazione linguistica nel curricolo. Rendere i ragazzi competenti sotto il profilo linguistico significa ampliare le possibilità di conoscere, comprendere e innovare se stessi e il mondo in cui vivono. Verranno analizzati, i processi di acquisizione della lingua e gli interventi didattici che possono aiutare gli allievi a superare le inerzie linguistiche.

11:15 - 11:40
Coffee break
11:40 - 12:10
Neuroscienze ed educazione - Stefano Cappa

La recente nomina di un neuroscienziato a presiedere il consiglio scientifico del Ministero dell’educazione francese ha aperto un vivace dibattito sulla relazione tra scienze biologiche e scienze dell’educazione. Le conoscenze sulle basi cerebrali dell’apprendimento e sullo sviluppo del cervello hanno un impatto su molte aree tradizionali della pedagogia, quali lo sviluppo delle competenze per il linguaggio scritto e per il calcolo. Al di là del contributo teorico, la questione centrale è la possibilità di un impatto diretto delle neuroscienze sulle metodiche di insegnamento, sia in condizioni di normalità che di patologia. La ricerca in questo settore è solo agli inizi.

12:10 - 12:40
Il mondo dei media ai tempi di Internet e delle fake news - Maurizio Molinari

Tra rivoluzione digitale, notizie false e crisi della carta stampata, ecco come cambia l’informazione. Come si distingue una notizia falsa da una vera? Chi decide gli argomenti da richiamare in prima pagina? E con quali criteri una notizia viene giudicata più importante di un’altra?  Nuove sfide si affrontano quotidianamente prestando attenzione a qualità e affidabilità dei contenuti e alla dimensione di comunità del quotidiano.

12:40 - 13:10
Come “non” scrivere - Claudio Giunta

Non c’è mai stata un’età dell’oro, per la scrittura a scuola, perché scrivere bene in italiano è molto difficile. Ma è particolarmente difficile scrivere e insegnare a scrivere oggi, dato che nella comunicazione scritta quotidiana (social network, sms) gli studenti adoperano una lingua scorciata, sintatticamente elementare, spesso scorretta. Che fare, dunque? Continuare a far leggere i ‘classici’ (Dante, Petrarca, Boccaccio eccetera), ben sapendo che non possono essere presi a modello per quelli che chiamiamo ‘testi argomentativi’? O provare a modificare un po’ il canone delle letture scolastiche (più prosa, più saggi, più Novecento), per aiutare i ragazzi ad argomentare le loro opinioni in maniera efficace?

13:15 - 14:15
Lunch
14:15 - 17:15
Workshops
17:15 - 17:15
Termine lavori

Laboratori

Ora inizio Ora fine Titolo Descrizione
14:15 17:15 Strumenti e strumentalità. Didattica inclusiva nella lettura e nella scrittura
Primaria, Secondaria di 1° grado

Proposte per una metodologia didattica e un uso degli strumenti che possono aiutare l’alunno, a riflettere sui processi di scrittura e lettura. La competenza da acquisire è vista come il risultato di pratiche operative e riflessioni che portano all’interiorizzazione di un metodo di studio. Il confronto si concentrerà sugli aspetti collegati al potenziamento delle risorse, quali la motivazione, la curiosità, la creatività, la metacognizione, sollecitando la pratica riflessiva sul proprio operato e riconoscendo un ruolo fondamentale all’errore: riflettere sugli errori commessi permette di svelare e comprendere i percorsi mentali che li hanno prodotti.

Maurizio Girardi, formatore Canalescuola

14:15 17:15 Viaggio nel libro: dalla comprensione di un testo alla scrittura
Primaria

Il percorso laboratoriale, adatto sin dalle classi del primo ciclo, proporrà alcune attività di comprensione e di scrittura che possono essere svolte in classe condividendo un libro di narrativa. Si lavorerà sui processi di comprensione e di scrittura con una metodologia interattiva.

Vittorio Grotto, già docente scuola primaria e secondaria I grado

14:15 17:15 Dalla comprensione alla produzione del testo espositivo e sviluppo delle abilità di studio
Secondaria di 1° grado

Un laboratorio didattico sul testo espositivo e sulle abilità di studio per allievi di scuola primaria e secondaria.  La metodologia sarà di tipo operativo, con attenzione ai processi metacognitivi e costruttivi.

Marzia Micheletti, docente Università di Padova e Verona

14:15 17:15 Storie per leggere, scrivere e imparare
Secondaria di 1° grado

Come appassionare i più giovani alla scrittura? La narrativa e il gioco possono diventare strumenti di apprendimento associando le buone letture alla buona scrittura. Uno scrittore di libri per ragazzi racconta come si inventano e si fanno crescere le storie per incuriosire e coinvolgere i ragazzi.

Pierdomenico Baccalario, scrittore per ragazzi

14:15 17:15 Strumenti digitali per percorsi didattici di storia e geografia
Secondaria di 1° grado, Secondaria di 2° grado

La didattica digitale offre oggi molteplici risorse che non sostituiscono i metodi didattici tradizionali, ma li affiancano con strumenti semplici, intuitivi e allo stesso tempo “partecipativi”. Il laboratorio mostrerà alcune risorse digitali utili per l’insegnamento della storia e della geografia, con esempi pratici e un’indicazione delle piattaforme con modelli pronti all’uso in classe o pensati per essere personalizzati da parte del docente.

Luca Montanari, autore De Agostini Scuola

 

14:15 17:15 Esame di stato, prove Invalsi, certificazione delle competenze: cosa cambia?
Secondaria di 1° grado, Secondaria di 2° grado

Il DL 62/2017 e i successivi decreti ministeriali hanno introdotto rilevanti novità in materia di valutazione degli apprendimenti. Dentro quale logica valutativa possono essere lette tali novità? A quale idea di apprendimento si richiamano? Su queste domande proveremo ad interrogarci per andare in profondità nella comprensione della norma, e per  prefigurare possibili sviluppi didattici e valutativi.

Mario Castoldi, docente Università di Torino

14:15 17:15 Dalla comprensione alla produzione del testo espositivo e sviluppo delle abilità di studio
Secondaria di 1° grado, Secondaria di 2° grado

Un laboratorio didattico sul testo espositivo e sulle abilità di studio per allievi di scuola secondaria. La metodologia sarà di tipo operativo, con attenzione ai processi metacognitivi e costruttivi.

Gilberto Ferraro, docente Università di Padova

 

14:15 17:15 Cronaca, attualità, commento: la lettura del quotidiano in classe nell’era di internet
Secondaria di 1° grado, Secondaria di 2° grado

Laboratorio con un giornalista professionista su come affrontare in classe i meccanismi comunicativi della scrittura di informazione. Le differenze fra carta e Internet. Notizie locali e notizie globali. Le fonti ufficiali e confidenziali delle informazioni. Deontologia e fake news. Il segreto professionale. Il rispetto della vita privata delle persone. Il diritto alla libertà di espressione e alla critica. I commenti dei lettori alle notizie.

Dario Corradino, ex caporedattore centrale de La Stampa

14:15 17:15 Prima prova / Modelli di scrittura
Secondaria di 2° grado

E’ difficile far scrivere gli studenti e ancora più difficile è far loro preparare testi lunghi (lunghi – si intende – per chi è abituato a scrivere quasi solo sui social o sullo smartphone). La Prima prova dell’esame di Stato è sì uno spauracchio che ancora muove gli animi, ma spesso intimorisce solo quando ormai è troppo tardi per acquisire adeguate competenze di scrittura. Che cosa fare, quindi? Come avvicinare i ragazzi alla scrittura? Quale percorso didattico costruire in preparazione alla Prima prova dell’esame di Stato? Come lavorare in classe? Quali opportunità offrono le nuove tecnologie e il web?

Alessandro Mezzadrelli , docente di italiano e storia  scuola secondaria di II grado

14:15 17:15 Tre cose che di solito non si insegnano: struttura argomentale, aspetto verbale e deissi
Secondaria di 2° grado

La didattica grammaticale di solito trascura tre aspetti della lingua che invece sono centrali tanto per l’analisi quanto per la produzione dei testi: la struttura argomentale dei verbi, le categorie aspettuali e la deissi. Affrontandole, si chiariscono le interrelazioni che esistono tra semantica, morfosintassi e testualità.

Roberta Cella, docente Università di Pisa


Esonero Ministeriale concesso

De Agostini Scuola è un Ente Formatore accreditato per la formazione del personale della Scuola ai sensi della Direttiva Ministeriale n. 90/2003-Prot. n. A00DGPER.6979.
Al termine dell'incontro verrà rilasciato l'attestato di partecipazione.


In collaborazione con
  • Ricola
  • Acqua

Informazioni

Ecco tutte le informazioni e i contatti

I.I.S. Majorana

Indirizzo: Via Ada Negri, 14 - Moncalieri (TO)

Indicazioni